Assistenza Domiciliare

Dal 2007 il progetto di assistenza domiciliare evita ai pazienti di dover raggiungere la struttura ospedaliera e consente di ricevere le stesse prestazioni infermieristiche rimanendo nel più confortevole ambiente domestico, circondati dall'affetto dei propri familiari. L'obiettivo del servizio è il miglioramento della qualità di vita del paziente; per fare questo è necessario partire dai suoi reali bisogni e lavorare su alcuni punti fondamentali:

- Valutare le principali alterazioni biologiche.

- Evitare l'ospedalizzazione e mantenerlo nel suo ambiente familiare e sociale, tra le persone e gli oggetti che fanno parte     della sua vita e che gli sono care.

- Ottenere il recupero, per quanto possibile, dell'autosufficienza.

Tra il 2007 e il 2011 Domus Salutis venne incaricata del servizio gestito direttamente da AIL Brescia. Grazie alla convenzione tra ATS di Brescia, ASST Spedali Civili, AVIS Comunale e AIL, dal 2012 è possibile effettuare anche trasfusioni a domicilio, in un'equipe composta da 9 medici e 2 infermiere AIL, Chiara e Paola. La prima si occupa delle prestazioni a Brescia e nei paesi limitrofi, in cui si reca con l'autovettura dell'associazione, la seconda supporta l'attività domiciliare e coordina l'intero progetto.

L'infermiera si reca tutte le mattine nel Day Hospital ematologico per prendere terapie e indirizzi dei pazienti che, in accordo con il reparto, hanno fatto richiesta all'associazione di un sostegno domiciliare infermieristico.

Il personale infermieristico dell'AIL Brescia non raccoglie solo le richieste del reparto di Ematologia ma anche quelle del reparto di Dimissioni Pediatriche Protette degli Spedali Civili di Brescia. Si reca a domicilio dei piccoli pazienti segnalati al nostro servizio per effettuare le prestazioni, evitando così lo spostamento del bambino dal proprio domicilio nel quale si sente protetto e accudito.

 

auto


I nostri Amici

ADMO AIDO ANTO AVIS POPOLIS TeatroTelaio Francesco Renga Fraglia Vela Desenzano
 ADMO  AIDO  ANTO  AVIS  POPOLIS  Teatro Telaio  Francesco Renga Fraglia Vela