Casa AIL Arcobaleno

Cucina
Camera
Camera

Premessa/motivazione
L'A.I.L. sezione di Brescia, oltre alle numerose attività già in atto, ritiene importante, per la realtà bresciana, offrire la possibilità ai pazienti ematologici ed ai loro familiari, in cura presso gli Ospedali bresciani, di poter usufruire gratuitamente di un alloggio dove appoggiarsi durante i lunghi periodi necessari alle cure.

Finalità /Obiettivi
Accogliere i pazienti ematologici e i loro familiari per ridurre i disagi dovuti ai lunghi periodi di cura; Offrire un luogo di soggiorno confortevole per ridurre al minimo i rischi di contrarre infezioni dovute agli spostamenti; Ridurre all'indispensabile la permanenza nell'ambito ospedaliero; Rendere confortevole ed accogliente l'ambiente extra ospedaliero, ricreando condizioni di vita di tipo familiare.

Contenuti
Informazione presso i Reparti ematologici riguardo la possibilità di accoglienza offerta dall'A.I.L. accoglienza ed assistenza alle famiglie durante il periodo di cura; assistenza nel rapporto tra paziente e struttura ospedaliera.

Destinatari
Pazienti ematologici e loro familiari provenienti da parti disagiate della provincia bresciana e da tutta Italia.

Coordinatore del progetto
Il progetto ha come Responsabile il Consigliere Giuliana Ferpozzi che ha la responsabilità, assegnatagli dal Consiglio di Amministrazione dell'A.I.L. di programmare la corretta esecuzione dell'iniziativa e di valutarne la ricaduta, monitorando i bisogni e le esigenze degli utenti.

Metodologia
Raccolta richieste tramite la Segreteria provinciale dell'A.I.L.; valutazione delle richieste da parte dell'Esecutivo del Consiglio di Amministrazione; nomina da parte del Consiglio di Amministrazione di un Coordinatore del progetto, supportato da un gruppo di volontari; nomina da parte del Consiglio di Amministrazione di un équipe di specialisti coinvolti secondo le necessità.

Luoghi
Acquisto di immobile adatto allo scopo (situato nelle vicinanze dei luoghi di cura) ed allestimento dello stesso.

Tempi di attuazione
La realizzazione della prima "Casa Arcobaleno" è stata ultimata ed avviata in novembre 2004. un ulteriore progetto è in corso di studio per l'anno 2007.

Preventivo di spesa per l'attuazione del progetto
Acquisto immobile in zona Spedali Civili di Bescia € 185.000
Allestimento appartamento secondo le esigenze dei pazienti ematologici € 50.000


I nostri Amici

ADMO AIDO ANTO AVIS POPOLIS TeatroTelaio Francesco Renga Fraglia Vela Desenzano
 ADMO  AIDO  ANTO  AVIS  POPOLIS  Teatro Telaio  Francesco Renga Fraglia Vela