Lasciti testamentari

Io vivrò per sempre!

I lasciti testamentari sono il più grande dono che si possa fare alla causa che più ci sta a cuore, senza togliere nulla ai propri familiari. Con questo gesto continuerai a prenderti cura di AIL Brescia anche in futuro, per far in modo che la Ricerca Scientifica e l’Assistenza ai Pazienti onco-ematologici possa continuare ad esistere per sempre.

Molte persone scelgono di farlo per lasciare un segno del loro passaggio, per contribuire a qualcosa di grande o anche solo per far in modo che ciò che oggi non si cura, domani possa essere curabile o addirittura guaribile.

È un modo per dire: “Io vivrò per sempre perché sarò negli occhi della persona guarita, nei medici che si adoperano nella Ricerca Scientifica, nel cuore dei miei familiari orgogliosi del mio gesto e fieri di aver trascorso una parte della loro vita con me”.

Il testamento secondo il nostro codice civile è “Un atto libero, modificabile e revocabile con il quale chiunque può disporre delle proprie sostanze o di parte di esse per il tempo in cui avrà cessato di vivere” (Art. 587)

Esistono tre tipi di testamento in Italia:

  • Testamento Olografo – redatto direttamente dal testatore, senza testimoni e senza la necessità di un notaio. Per essere valido deve essere scritto a mano, di proprio pugno dal testatore (e non scritto a mano da terzi), riportare la data completa e firmato per esteso.
  • Testamento Pubblicoredatto da un notaio in base alla volontà del testatore, in presenza sua e di due testimoni. Il documento viene conservato dal notaio e aperto solo dopo la morte del testatore.
  • Testamento Segretoconsegnato sigillato dal testatore al notaio, che ne dichiara il ricevimento con un atto, alla presenza dell’interessato e di due testimoni. Può essere scritto dal testatore o da terzi per lui, purché sia firmato dal testatore stesso. Il testamento resta segreto ma può essere ritirato dal suo autore.

Non è necessario disporre di grandi somme per pensare di fare testamento e lo possono fare tutti in modo molto semplice, ad esempio si può scegliere di donare 5.000 euro per adottare un appartamento delle Case AIL, 20.000 euro per l’ampliamento del servizio di Assistenza Domiciliare, 100.000 euro per un progetto di Ricerca Scientifica.

All’interno della quota disponibile il testatore può decidere di lasciare ad AIL Brescia somme di denaro, immobili, terreni, titoli, obbligazioni ma anche polizze vita basterà specificare il codice fiscale dell’Associazione 98098700176 con la corretta intestazione AIL Brescia, tutto andrà a finanziare i progetti dell’Associazione.

Se desideri approfondire l’argomento chiama il numero 351.8581125 oppure invia un e-mail a c.caroselli@ailbrescia.it

Le quote disponibili

C’è sempre una quota del patrimonio, proporzionale alle quote di legittima, di cui il testatore può disporre come desidera senza togliere nulla hai propri familiari.

Chi può fare testamento?

Tutti possono disporre dei propri beni per testamento, tranne coloro che sono incapaci di intendere e di volere, dei minori e degli interdetti per infermità mentale.

Cosa succede se non faccio testamento?

In assenza di testamento, per legge, il patrimonio è diviso tra gli eredi legittimi e in base alle quote previste nel codice civile: coniuge, figli, fratelli e ascendenti (in assenza di figli) fino al sesto grado. Qualora non ci siano parenti entro il sesto grado, l’eredità si devolve allo Stato.

In presenza di eredi è possibile fare un lascito?

Si, però si può destinare la parte di patrimonio che rientra nella quota “disponibile” escludendo le quote legittime riservate agli eredi.

Le disposizioni testamentarie a favore di AIL Brescia sono esenti da qualunque imposta, quindi tutto il valore del lascito sarà interamente devoluto secondo le volontà del testatore.