Supporto alla radiologia pediatrica

AIL Brescia è impegnata perché i bambini possano avere le migliori cure in termini di apparecchiature radiologiche

Ospedale dei Bambini di Brescia

L’Ospedale dei Bambini di Brescia, uno fra i 13 Ospedali Pediatrici Italiani riconosciuti, si occupa della cura dei bambini di tutto l’est della Lombardia, pertanto copre un raggio territoriale particolarmente ampio.  Nel corso del 2016 ad oggi, il Servizio di Radiologia Pediatrica ha direttamente assicurato oltre 35.000 prestazioni a favore dei piccoli pazienti ambulatoriali dell’Ospedale dei Bambini e quasi 9.000 sono state le prestazioni a favore dei pazienti ricoverati, anche queste in aumento rispetto al 2015 (+13%). Un dato importante è che l’incidenza dei tumori dei bambini purtroppo non è diminuita negli ultimi 5 anni, da un recente report dell’AST di Brescia in collaborazione con l’ASST Spedali Civili di Brescia, si evidenzia che tutt’ora sono ancora più di 50 i bambini che si ammalano ogni anno di tumore-leucemia nel territorio che afferisce al nostro centro.

La quasi totalità dei bambini oncologici viene diagnosticata e trattata nel nostro nosocomio, negli ultimi tempi inoltre si è evidenziata una modificazione significativa delle forme neoplastiche che ora più frequentemente sono costituite da tumori solidi, conseguentemente il coinvolgimento della radiologia è divenuto fondamentale. Infatti la tempestività della diagnosi, articolata utilizzando le varie metodiche di immagine a disposizione, è il punto chiave e determinante per instaurare la conseguente terapia. Inoltre durante il trattamento ed il follow-up il monitoraggio strumentale si sviluppa parallelamente a quello terapeutico in quanto la radiologia con deve dare i riscontri obiettivi della risposta alla terapia. Il monitoraggio radiologico si prolunga per 5/10 anni, pertanto il numero dei piccoli pazienti seguiti da noi aumenta ogni anno in maniera esponenziale analogamente alle necessarie indagini di diagnostica per immagini. Un dato particolarmente confortante è l’evidenziazione che la guarigione oggi avviene in circa l’80 % dei casi.

Risonanza Magnetica

Dal gennaio 2016 il Servizio di Radiologia Pediatrica ha attivato la metodica di Risonanza Magnetica, ma non avendo un apparecchio in dotazione, sta utilizzando un’apparecchiatura presso il II Servizio di Radiologia degli Adulti che essendo localizzato al padiglione Satellite risulta molto distante dal Servizio di Radiologia Pediatrica.

Tale distanza crea un evidente disagio per i piccoli pazienti, soprattutto quanto devono essere obbligatoriamente sedati per eseguire l’esame stesso o quando si devono trasportare bambini immunodepressi, quali quelli oncologici. Inoltre la disponibilità della citata macchina presso la Radiologia degli adulti unicamente per due mattine a settimana, da un lato non è sufficiente per coprire le esigenze programmabili, dall’altro non permette di gestire al meglio le numerose urgenze/emergenze.

Pertanto le reali esigenze della Radiologia Pediatrica si possono così riassumere in ordine di priorità:

  • Creazione di una struttura che possa accogliere la nuova macchina di Risonanza Magnetica
  • Acquisto della nuova macchina di Risonanza Magnetica

L’associazione La Zebra e AIL Brescia hanno deciso di sposare questo progetto importante e sicuramente ambizioso perché i bambini possano avere le migliori cure in termini di apparecchiature radiologiche, fondamentali per poter ottenere una migliore diagnosi e la conseguente terapia medica o chirurgica.

Nel 2019 sono iniziati i lavori, finanziati dalle due associazioni, per la realizzazione della struttura che accoglierà la Risonanza Magnetica Pediatrica. L’apparecchiatura verrà donata da Regione Lombardia.